Ricominciamo dall’infanzia dopo il sisma del centro Italia

Ricominciamo dall’infanzia dopo il sisma del centro Italia

pubblicato in: Iniziative | 0

Raccolta fondi per la costruzione di una scuola elementare a Pieve Torina

Ricominciamo dall’infanzia: questo lo slogan che le organizzatrici, Tamara Castagna e Carla Bella, hanno voluto per questa serata di raccolta fondi, per ricordare che proprio con i bambini si può riaccendere la speranza di ritornare alla normalità.

L’evento si terrà domenica 7 Maggio alle ore 19.00 presso il teatro dell’Affratellamento.

Una delle organizzatrici, Tamara Castagna, è anche volontaria Helios, e ci spiega : “Dopo quasi 9 mesi dal terremoto che ha devastato il centro Italia, non abbiamo più la percezione delle difficoltà in cui ancora versano molti dei paesi colpiti; passa il tempo, dimentichiamo il dramma di quei momenti, torniamo alle nostre vite e pensiamo che le cose siano risolte.
Ci sono invece paesi, come Pieve Torina, che si trovano ancora nelle stesse condizioni dell’agosto scorso. Abbiamo perciò pensato di devolvere il ricavato della serata a questa piccola cittadina, e pensando proprio ai bambini!”

Programma della serata

Dopo i saluti di benvenuto partirà lo spettacolo musicale, in compagnia di musicisti, attori, ballerini e molto altro.

Questi saranno i partecipanti alla serata:

  • Orchestra da Camera Petit Ensemble Direttore Janet Zadow – Intervento musicale delle orchestre di bambini dell’Accademia Musicale di Firenze e della Scuola di Musica di Scandicci
  • Poesie per le Donne di un Ubriacone – Lettura teatrale a cura di Raffaele Iorio
  • Malibra trio Trio di musica afro world composto da Manuela Iori al pianoforte, Brahima Dembelè ed Ettore Bonafè alle percussioni
  • Le MusiQuorum – Mondine, tabacchine, lavandaie, migranti: coro di donne che cantano le donne
  • Coltello d’amore, Taranta di Dolore – Rappresentazione dell’arte del coltello (a cura Raffaele Iorio – istruttore di Lajolo Knife System) con esibizione di Taranta (a cura di Chiara Garuglieri insegnante di Pizzica e Danze del Sud)
  • Lucanìa  Formazione costituita da: 
Massimo Duino mandolino e voce, Carlo Arvia chitarra e voce, tamburellisti-percussionisti Marco Massari, Gianfranco Marcontini e Giovanni Guarino, polistrumentisti Mario De Carlo e Luca Bannella
  • Scuola di Pizzica e Danze del Sud Tarante Fiorentine
  • Laboratorio di Danze Popolari TreTTempi Folk
  • Gran finale con i Medilatina di Gianfranco Narracci  – musiche popolari del sud Italia

Inoltre saranno ospiti della serata: l’assessore all’agricoltura di Pieve Torina, Attilio Rivelli; due aziende locali di prodotti tipici delle Marche.

L’evento è patrocinato oltre che dall’Affratellamento di Ricorboli – Società ricreativa, che ha fornito gli spazi, anche dal Quartiere 3 del comune di Firenze; il ricavato delle donazioni sarà interamente devoluto al progetto “Una scuola per rinascere”.

Per informazioni e prenotazioni si possono contattare le organizzatrici dell’evento a questi recapiti:

Mail: karula83@gmail.com tel: 3331277033

Mail: castagnatamara@libero.it tel: 3336559107

 

Posare un mattone su un altro,
aggiungerne un terzo ed un quarto,
non lascia il tempo di chiedersi
se ha un senso quello che fai.

Ma star seduto con mattoni intorno
coi venti che imperversano dal cielo
meditando su quello che dovresti
fare o sul quel che puoi – toglie ogni dubbio.

Philip Larkin

 

Ognuno di noi può posare un piccolo mattone per (ri)costruire qualcosa di importante, ricominciamo da questa serata…e ricominciamo dall’infanzia!

Lascia una risposta